Skip to content

UN POMERIGGIO AL VITTORIALE

15 maggio 2014
by

di Diana Costantini

Vittoriale

Il pomeriggio del giorno 6 maggio io ed altri dieci ragazzi della mia classe siamo stati in visita al Vittoriale Degli Italiani, l’ultima dimora di Gabriele D’Annunzio.

L’idea è partita dalla nostra insegnante, alla quale è sembrato potesse essere utile ed interessante farci fare un giro turistico dopo aver studiato la storia del poeta in letteratura, per poter percepirne maggiormente ideali, stile di vita, concezioni religiose e politiche che caratterizzano il suo mondo così particolare ed unico nel suo genere.

Siamo stati accompagnati dalla madre di una nostra compagna, che ci ha fatto da guida e ci ha illustrato la storia di ognuna delle stanze. Si concepisce subito, già all’entrata, come l’artista ci tenesse a conservare al meglio ed arricchire la propria vita di sfarzo e di cultura; lo si capisce dall’elevatissima quantità di libri contenuti nella casa, 33000 in tutto. Le pareti sono arricchite da stoffe pregiate di oro e porpora, particolari argentati attorniavano gli stipiti delle porte, innumerevoli statue in marmo e dipinti rendevano l’atmosfera ancor più cupa e misteriosa. Ci è stato raccontato sin dall’inizio che Gabriele D’Annunzio si considerava una personalità forte, celebrava il culto della sua persona, era eccentrico, stravagante, dotato di una grandissima autostima.

Ogni stanza focalizza l’attenzione, si nota la spiccata mescolanza tra ciò che è sacro e ciò che è profano. Sui muri si possono osservare spesso alcune delle frasi citate nelle sue poesie, anch’esse scritte in oro. I tavoli in legno portano ancora i suoi oggetti personali, quali: occhiali, libri, bottiglie di acqua naturale personalizzate e confezionate appositamente per lui …

I divani e i letti sono tutti molto bassi, piccole sono le porte che portano da una stanza all’altra per costringere gli ospiti ad abbassarsi per entrare e quindi ad inchinarsi al suo cospetto.

Sono numerosi i gingilli, le statue e le fotografie della sua musa ispiratrice, Eleonora Duse la quale, insieme alla madre del poeta, sarebbe stata l’unica donna ad averlo amato e capito veramente.

Lo spiccato contrasto tra la cupa e buia atmosfera delle camere e il bagliore fioco della luce del sole che filtrava attraverso le vetrate colorate, aumentava il senso di smarrimento.

All’interno dell’abitazione sorgono, appesi al soffitto, svariati oggetti risalenti all’epoca dell’aviazione, eliche di elicottero, parti di aerei, volanti di aeroplani.

Tutto appare grande, ricco e “strano”.

Abbiamo avuto modo di sgranchirci le gambe quando siamo scesi nel giardino. E’ immenso e verdeggiante. Sorgono altissimi alberi e ampi burroni, scorrono numerosi ruscelli d’acqua e da qualche parte si intravedono delle piccole cascate.

Siamo saliti sul resto della nave militare posizionata su un’altura in mezzo al verde, essa si è trasformata successivamente in piccolo museo nautico al suo interno.

Abbiamo visto il mausoleo e la tomba del poeta, che si trova sul punto più alto dell’intera struttura, da lì sopra si può osservare il lago.

Abbiamo corso, riso e scherzato. Saremmo potuti rimanere là per altre ore ad ammirare le bellezze che ci circondavano.

E’ stata una bellissima esperienza, credo di aver appreso maggiormente da questa visita.

Nessuno meglio dei miei compagni avrebbe potuto rendere così magica una tale avventura. Inutile nascondere che ne sono rimasta entusiasta.

Adesso ho inteso veramente ciò di cui si parla quando si tratta di Gabriele D’Annunzio.

Non esiste personalità che lo possa eguagliare, egli è unico in tutto e per tutto!!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: