Vai al contenuto

IL FUMO E I GIOVANI

5 aprile 2014
by

Il problema del fumo tra i ragazzi è grave. Molti iniziano a fumare tra i dodici e i tredici anni e, soprattutto negli ultimi tempi, sono più i maschi che le femmine.

Sigaretta

di Anna Fusato e Valeria Ravera

Spesso i giovani iniziano a fumare per  farsi notare dagli amici, perché in famiglia non vengono considerati abbastanza; inizialmente è solo una prova che si trasforma poi in un vizio di cui non possono fare a meno. I giovani fumano soprattutto all’aria aperta in compagnia di amici, lontano dai genitori.

Solo pochi fumano in presenza di familiari. Ci sono però dei ragazzi che non fumano, perché hanno disgusto dell’odore, hanno timore di essere scoperti dai genitori, hanno avuto esperienze negative e non vogliono rovinarsi la salute.

Per alcuni diventare un fumatore è una scelta che spesso non nasce da reali motivi, ma una volta presa è difficile cambiare la situazione, perché la vita senza sigarette sembra priva di piacere. In numerosi sondaggi emerge che i ragazzi sono a conoscenza dei danni alla salute provocati dal fumo, ma allo stesso tempo sono poco consapevoli del problema della dipendenza. Infatti il 44% degli intervistati ritiene che smettere di fumare sia semplice. I dati dicono inoltre che minore è l’età del fumatore maggiore è la dipendenza dalla nicotina. Il periodo individuato come maggiormente a rischio è l’età compresa tra gli 11 e i 17 anni.

Le conseguenze del fumo minorile sono:

-incidenza maggiore di raffreddori

-peggioramento delle capacità respiratorie

-ridotta energia e peggioramento delle prestazioni sportive

-rallentamento della crescita.

A lungo termine invece tutti gli organi ed apparati, non solo i polmoni e il cuore come comunemente si crede, sono più o meno “rovinati” dal fumo.

La vita di un fumatore abituale è di circa 10 anni inferiore rispetto a quella di un non fumatore e il consumo di sigarette giornaliero medio di un ragazzo non si discosta significativamente da quello di un adulto. I motivi per i quali un adolescente può iniziare a fumare sono molteplici, ma non del tutto chiari. Sicuramente fattori sociali, personali e familiari. In molti casi un ragazzo prende in mano la prima sigaretta perché la maggior parte dei suoi amici fuma; un altro motivo può essere un momento critico della sua vita come il passaggio dalle scuole elementari alle medie o dalle medie al liceo; in questo caso c’è la voglia di adeguarsi al nuovo ambiente e il desiderio di sentirsi grandi. Infine recenti studi dimostrano che i figli di fumatori hanno una possibilità maggiore di iniziare a fumare. In questo caso, infatti, entra in gioco la consuetudine famigliare per cui il ragazzo trova normale il fumo perché vede i genitori fumare.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: