Vai al contenuto

KYEYUNE ALLAN: IL NOSTRO BAMBINO

15 febbraio 2014

adozione004

Abbiamo adottato Kyeyune Allan. Ora vivrà una vita serena godendo di cure mediche, istruzione e cibo.

Di Ilaria Benedetti, Alessia Sarti & Stefan Livera Waduce.

Kyeyune Allan è il ragazzo che abbiamo adottato. È nato l’otto maggio del 2002.

La sua residenza attuale si trova in Kirera-Kuganda nel distretto di Kampala.

La sua famiglia è composta da sei membri: Kyeyune, il padre Bikwalira, la madre Anichan, i fratelli Aivan e Obama e infine la sorella Mukwata.

I cognomi di ogni membro della famiglia sono diversi, perché raramente esiste un cognome unico. In Uganda ai bambini vengono assegnati due nomi: uno in lingua locale e uno riferito alla religione di appartenenza, perché non esistono come intendiamo noi il nome e il cognome.  In Africa, inoltre,  è molto comune che gli zii e i nonni vengano chiamati con il nome mamma e papà.

Il padre lavora come agente di sorveglianza e ha frequentato la seconda classe della scuola secondaria. La madre lavora in una cava di pietre e produce perline di carta, ha frequentato la quinta classe della scuola primaria.

La casa in cui vive Allan, è composta da due stanze, è fatta di mattoni e ha il tetto in lamiere. Non dispone di elettricità e di acqua corrente, quindi la famiglia si reca alla fontana pubblica per raccogliere l’acqua. Al di fuori della casa si trova la latrina,  una costruzione che può essere di fango, legno o plastica, con una “porta” di legno, oppure di una tenda,  al centro della quale c’è un buco per i bisogni.

Entrambi i guadagni dei genitori di Allan sono al disotto del livello di povertà, nonostante lavorino sempre e facciano del loro meglio. Visto che spendono il denaro per pagare il cibo e le necessità della casa non sono in grado di pagare le tasse scolastiche e perciò i loro figli non frequentano la scuola in modo regolare. La madre li incoraggia a studiare e prendere sul serio gli studi soprattutto in una situazione in cui non c’è l’opportunità di andare a scuola.

Allan è un bambino obbediente e rispetta gli anziani ma anche i suoi coetanei. Durante il fine settimana aiuta la madre nelle faccende domestiche ossia lavare le stoviglie e andare a prendere l’acqua. Frequenta la quinta classe della scuola primaria che si trova vicino a casa sua. Allan è bravo e si impegna a scuola.

Il sostegno a distanza rappresenta l’unica possibilità  per Allan di ricevere un’istruzione. Grazie al sostegno a distanza  riusciremo a pagare le rette scolastiche, il materiale scolastico (quaderni, libri,penne, uniforme,ecc…) in modo che possa continuare la scuola primaria regolarmente e proseguire poi con la scuola secondaria o con un corso di formazione che gli permetterà un giorno  di trovare un lavoro e provvedere a se stesso.

Allan verrà seguito dagli assistenti sociali attraverso visite a casa a scuola e potrà godere di cure mediche di qualità in caso di bisogno.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: