Vai al contenuto

CAVALLI O MUCCHE?

15 marzo 2013

 

Da oggi bisogna anche aver paura del ripieno di ravioli e tortellini.

DI  ELISA FABERI, OLIMPIA E  LISA RUFFINI 

Nestle-non-solo-carne-di-cavallo_h_partb Il fatto è esploso in Irlanda qualche settimana fa:  nel ripieno  tortellini sono  state trovate tracce di  carne di cavallo al posto di quella bovina.

Lo scandalo è partito  dall’ azienda Buitoni ora appartenente alla Nestlè.

La multinazionale ha annunciato il ritiro dagli scaffali italiani e spagnoli dei “Ravioli di Brasato Buitoni” e dei “Tortellini di Carne” dopo lo scandaloso ritrovamento dell’ 1% di DNA equino.

Non si sa quanto dureranno ancora di preciso i test, ma molto probabilmente ci vorranno uno o due mesi.

Di per sé la carne di cavallo non fa male, ma bisogna stare attenti che non provenga da equini ammalati, vecchi o,  ciò che è peggio,da purosangue destinati alle corse.

L’ Italia allarmata intende prendere  misure assai protettive rispetto agli altri Paesi: il ministro della Salute ha chiesto alle Regioni e alle province autonome l’ intensificazione dei controlli di aziende e supermercati.

In rete i cinesi non capiscono e si stupiscono, poiché per loro la carne di cavallo è una prelibatezza, molto più costosa di quella bovina. In effetti  la carne di cavallo in sé non fa male: fa male quello che può contenere nel caso provenga da animali non controllati, magari cavalli da corsa mandati in pensione e abbattuti per scopi alimentari: steroidi, ormoni, farmaci, che senza adeguati controlli finirebbero dritti dritti nei nostri piatti.

Dopo i clamorosi casi del passato (ricordiamo la mucca pazza del 2001, l’ aviaria nel 2003, la mozzarella blu del 2010)  è inevitabile porsi alcune domande. Si è sicuri di comprare il cibo al supermercato o bisogna procurarsi gli alimenti da sé, diventando agricoltori e allevatori?

Dopo la crisi del nostro Paese non doveva esserci anche un problema alimentare, speriamo che gli studi rivelino buoni risultati o che si trovi al più presto una soluzione; poiché l’ Italia non ha bisogno di altre situazioni drastiche. Tutto  dipende dagli scienziati e dalle loro conclusioni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: